fbpx
/
/
RePalNet: un esempio di Economia Circolare in FVG

RePalNet: un esempio di Economia Circolare in FVG

Dall’amore ed il rispetto per l’ambiente è nato il progetto RePalNet che pone tra i suoi obiettivi la volontà di rispettare ed aiutare il nostro ambiente.

RePalNet (Reused Pallet Network) è un progetto sviluppato da Relen di Petrigh Tiziano e Franco s.n.c., un’impresa artigiana a conduzione familiare nata grazie alla volontà di Celso Petrigh e dei suoi due figli: Franco e Tiziano Petrigh.

Il primo obiettivo di questo sfidante progetto è quello di limitare il più possibile il consumo di legno vergine, valorizzando al massimo ciascun bancale prodotto così da ridurre al minimo gli sprechi e valorizzare la risorsa.

L’azienda Relen, attraverso questo progetto, si occupa della raccolta e selezione di bancali standard  e fuori standard attraverso la nuova piattaforma web RePalNet (https://repalnet.eu). Su questo Portale, le aziende clienti possono ricercare e filtrare la tipologia di pallet usati di loro maggior interesse; allo stesso tempo le aziende raccoglitrici di pallet usati trovano uno spazio virtuale fruibile e ben organizzato dove poter caricare e vendere nella massima semplicità e sicurezza i loro bancali usati, esponendo e gestendo il proprio “magazzino virtuale” di pallet.

Accedere alla piattaforma è semplice ed intuitivo, senza nemmeno registrarsi è possibile visionare le immagini e le descrizioni dettagliate di tutte le tipologie di bancali disponibili. Effettuando la registrazione è possibile caricare la propria richiesta ed ottenere una offerta per il quantitativo e la tipologia di Pallet individuati.

Il percorso di Relen e del progetto RePalNet si basa sui fatti e su numeri reali di pallet recuperati e sottratti allo smaltimento. Ad oggi 1.386.000 sono i bancali riutilizzati che hanno portato alla conseguente salvaguardia di 105.000 m3 di alberi e alla riduzione di 65.000 tonnellate di Co2. L’obiettivo è continuare a far crescere la rete di aziende virtuose e desiderose di dare il proprio contributo all’ambiente, oltre ad ottimizzare i propri costi di approvvigionamento: “Save the planet! Since there is no Planet B!”

    Condividi su facebook
    Condividi su twitter
    Condividi su email
    Condividi su whatsapp

    Resta in contatto

    Se vuoi restare informato su tutto il mondo EcoFVG, novità, eventi, aggiornamenti sulla raccolta rifiuti in regione e tanto altro lasciaci la tua mail.

    Ho preso visione dell’informativa sulla privacy ai sensi dell’art 13 GDPR