fbpx
/
/
Progetto Marless 2021: al via le attività di monitoraggio dei rifiuti in tutta Italia

Progetto Marless 2021: al via le attività di monitoraggio dei rifiuti in tutta Italia

Il 15 luglio è partita ufficialmente l’edizione 2021 di MARLESS, il progetto di monitoraggio dei rifiuti marini che vede coinvolte diverse regioni adriatiche italiane e la Croazia.  

 

Un altro tassello che compone il quadro delle attività in regione volte alla salvaguardia e pulizia delle spiagge e dei fondali costieri, e che va ad aggiungersi ad “aMare FVG”, il progetto di monitoraggio dei rifiuti marini lanciato dalla regione nel 2019 per sensibilizzare e promuovere la partecipazione attiva nella pulizia dei fondali. 

 

Cos’è il progetto MARLESS

MARLESS è un progetto di cooperazione territoriale per migliorare la qualità delle condizioni ambientali della zona costiera e del mare Adriatico. MARLESS non è altro che l’acronimo di MARine Litter cross-border awarenESS and innovation actions

Il progetto, iniziato a Giugno 2020, è reso possibile dai finanziamenti del programma Interreg tra Italia e Croazia. Il termine previsto per l’iniziativa è Dicembre 2022.

 

Obiettivi del progetto MARLESS 2021

Il progetto si pone come obiettivo il miglioramento della qualità delle condizioni ambientali della zona costiera e del mare Adriatico attraverso interventi congiunti tra enti e località delle regioni affacciate sull’Adriatico, basati sull’utilizzo di tecnologie e approcci sostenibili e innovativi.

 

L’attività rientra nel contesto di indagine delle dinamiche a cui sono soggetti i rifiuti dispersi in mare. I dati raccolti dai concessionari consentiranno di delineare dei modelli di trasporto e dispersione dei rifiuti da parte delle correnti marine, che serviranno a valutare la presenza dei rifiuti marini nell’Adriatico, i punti di accumulo e le traiettorie di movimento.

 

Nell’ambito del progetto MARLESS, la Regione FVG si occuperà della successiva modellizzazione del trasporto e della dispersione dei rifiuti in collaborazione con ARPA FVG.

 

MARLESS Friuli: gli stabilimenti balneari che hanno aderito al progetto

I concessionari della regione Friuli Venezia Giulia che hanno aderito al progetto su base volontaria e gratuita sono:

  • GIT Grado Impianti Turistici S.p.A. (Grado)
  • Villaggio Turistico Europa S.p.a. (Grado)
  • Residence & Camping Punta Spin (Grado)
  • Stabilimento Tivoli (Grado)
  • Società Doggy Beach  s.a.s (Lignano)
  • Camping Sabbiadoro (Lignano)
  • Bagno Castelreggio (Sistiana)

 

Gli stabilimenti saranno impegnati per due mesi nella raccolta e catalogazione di diverse tipologie di rifiuti spiaggiati e residui dalle abituali attività di balneazione. 

Le attività verranno realizzate con frequenza giornaliera, nell’ambito delle abituali attività di pulizia della spiaggia nel tratto di concessione, per una lunghezza di 100 m dal bagnasciuga al retrospiaggia. Le catalogazioni verranno poi utilizzate per la successiva modellizzazione.

Ciascun concessionario è stato adeguatamente formato sul corretto svolgimento delle operazioni da ARPA FVG.

 

Per maggiori informazioni sul progetto invitiamo a visitare il sito ufficiale di MARLESS, in cui sono raccolte tutte le informazioni, le notizie e la documentazione ufficiale sul progetto.

 

    Condividi su facebook
    Condividi su twitter
    Condividi su email
    Condividi su whatsapp

    Resta in contatto

    Se vuoi restare informato su tutto il mondo EcoFVG, novità, eventi, aggiornamenti sulla raccolta rifiuti in regione e tanto altro lasciaci la tua mail.

    Ho preso visione dell’informativa sulla privacy ai sensi dell’art 13 GDPR